Consigli pratici

  • Curate il contatto personale con i funzionari. Organizzate, a tale scopo, appositi eventi (ad es. festa di Natale, gita) ed estendete l’invito anche ai rispettivi partner.

  • Mostrate il vostro riconoscimento attraverso misure concrete (ad es. biglietto personale di auguri per il compleanno, piccolo omaggio, nomina a «volontario dell’anno», ringraziamento). Solo in questo modo otterrete buoni risultati nel reclutamento e nella fidelizzazione dei funzionari (per saperne di più consultate il capitolo «Carica onoraria attrattiva»).

  • Offrite corsi di perfezionamento in ambito sportivo e pedagogico assumendovene i costi.

  • Presentate i nuovi volontari e/o funzionari durante le serate con i genitori. In questo modo darete un volto al lavoro volontario.

  • In caso di assunzione di una carica, assicuratevi di offrire un inserimento approfondito, ad esempio affidando questo compito al predecessore, coinvolgendo il nuovo volontario prima della sua entrata in servizio effettiva e attraverso la consegna di documentazione scritta (descrizioni delle funzioni).

  • Favorite il lavoro in team.

  • Sfruttate la possibilità di far organizzare dall’ASF serate di benvenuto per i nuovi funzionari della società. 

  • Fate in modo che i processi amministrativi siano semplici, trasparenti e snelli. Affidate le mansioni di tipo amministrativo a un segretariato o delegatele a una persona che se ne occupi. Corrispondete un indennizzo per il lavoro «appaltato» (se necessario), magari anche attraverso un’assunzione a tempo pieno o parziale, a seconda dei casi.

  • Ingaggiate funzionari che, per natura, sono idonei a rivestire la carica prevista: alcune persone, infatti, amano i lavori manuali, altre preferiscono stare al PC.

  • Assicurate ai vostri collaboratori sufficiente libertà di movimento, competenze e varietà, elementi fondamentali per la loro soddisfazione e, di conseguenza, per il successo della società.

  • Se una persona è già da tempo al servizio della società come volontario ed esprime la propria intenzione di ritirarsi, proponetele delle alternative. Potrebbe interessarle un’altra carica oppure accetterebbe di condividere la propria funzione secondo il principio del job sharing?

  • Approvate l’agenda per l’anno successivo già nell’ultimo trimestre dell’anno in corso.